Francesco Mazzocco Esimer Il Cuore Non si Spegne

Il Cuore Non Si Spegne

Il Cuore Non Si Spegne

Il Cuore Non Si Spegne

Lo leggo nei tuoi occhi
Qualcosa che non dici
Ma tutto ciò che pensi
Lo fai scoppiare in me

Ti prego di parlarmi
Di togliermi ogni dubbio
Perché d’un tratto tremo
E mi è difficile

Interpretare adesso
La luce nel tuo sguardo
Le lacrime sul labbro
Inarrestabili

Ma spero di sbagliarmi
Intanto mi domando
Se devo prepararmi
A lasciarti andare via

Ti Asciughi in fretta il viso
La bocca poi si schiude
E un timido sorriso
Si affaccia verso me

Ma subito lo blocchi
Perché di ciò che senti
Non sai di che gioire
Figurati per me

Mi dici che è da tempo
Che siamo ai ferri corti
Ci abbiamo anche provato, sì
Ma non funziona più

Potresti anche sbagliarti
Ma non so contraddirti
Comincio a prepararmi
A lasciarti andare via

Accetto che è finita
Che non è capitato
E calerò il sipario
Quest’oggi su di noi

Però se ti amo ancora
Imparerò a tacere
E proverò ad odiarti
Se mai mi servirà

Ognuno ha le sue colpe
Se abbiamo esagerato
Ci siamo combattuti
Per non lottare più

E adesso che svanisce
D’un colpo chi eravamo
Io spero di riuscirci
A lasciarti andare via

Non lo immagini: da questo momento
La tua immagine mi resterà dentro
Senza avere alternativa migliore
dal sentirla mia

Non lo immagini: per questo tormento
La tua immagine mi basterà sempre
Non la getto via

E intanto il tempo corre
E il cuore non si spegne

Ormai di quei due occhi
Rimangono le foto
Che ho impresso mille volte
Quando guardavo te

E giacciono per sempre
Sul viale dei ricordi
Accanto a quell’istante
In cui ho perso te

E piangono le stelle
Ancora quand’è notte
Diventano scintille, ma
Nessuna è come te

Ti ho amata per davvero
E persa per errore
Però ci provo ancora
A lasciarti andare via

A lasciarti andare via

Francesco Mazzocco Esimer Il Cuore Non si Spegne

Una Risposta Semplice

Camminare per strada e cercarsi, tra quei luoghi di un tempo trascorso, ma mai abbastanza. Oggi sei solo un lontano ricordo, eppure, anche se non ti incrocio, sei su tutti quei visi che incontro.

Leggi Tutto »

Costellazioni

La “musa” Sirena si fa attendere, ma si dice che tornerà. O immagino che lo pensino tutti, come se poi tutto girasse intorno a quell’ombrellone. Costellazioni comprese, le stesse sulle quali scrivo questi pensieri per lei.

Leggi Tutto »

Più Diavolo Che Angelo

L’amore o è grande o non è amore, così anche quando appare piccolo, diabolico, fugace, solo perché magari è lontano nel tempo o nello spazio, rimane sempre vivo. Nella testa e nel cuore. Hai voglia a scacciarlo!

Leggi Tutto »